Come Pulire la Bici da Corsa – Consigli Utili

La pulizia della bici è un’operazione la cui importanza molte volte viene trascurata, una corretta pulizia della bici non solo permette alla stessa di durare più a lungo nel tempo ma anche consente di vedere eventuali parti della bicicletta danneggiati e da sostituire.

Mantenere pulita la bici, dunque, è anche un fattore di sicurezza che permetterà di non rimanere per strada durante un lungo viaggio piuttosto che durante una giornata in cui andiamo di fretta.

come pulire bici da corsa

Ovviamente per fare in modo che sia semplice pulire la bicicletta è bene effettuare questo tipo di operazione con una certa frequenza, quanto spesso dipende dal percorso e dalle condizioni meteorologiche. Possiamo dire, per esempio, che un percorso su strada sterrata farà in modo che si depositi molta polvere sugli ingranaggi, così come un giro in bicicletta sotto l’acqua sporcherà tutta la bicicletta, in questi casi sarebbe bene effettuare una pulizia al rientro, prima che lo sporco abbia il tempo di depositarsi o di seccarsi.

Per effettuare la pulizia della bicicletta, del resto, non servono grandi dotazioni, bastano dell’acqua e del sapone neutro, delle spazzole e degli spazzolini. Quello che va invece evitato sono detersivi troppo aggressivi che danneggino la bicicletta o le sue parti meccaniche.

Allo stesso modo va evitato l’uso dell’idropulitrice che potrebbe causare danni alle parti meccaniche e anche alle parti mobili della bicicletta. Se proprio si vuole utilizzarla è bene tenerla a basse pressioni così come è bene evitare il compressore per asciugare la bicicletta al termine del lavaggio, o al massimo usarlo a basse pressioni. Va invece benissimo utilizzare il tubo dell’acqua.

Per lavare la bicicletta, dunque, prima di tutto smontiamo le varie parti, togliamo le ruote, che andranno lavate singolarmente e, dopo avere bagnato il telaio, provvederemo a lavarlo con l’uso di un sapone a Ph neutro.

Volendo si potranno utilizzare anche saponi detergenti appositi per bicicletta, ma questo non è necessario. Si deve invece prestare attenzione al fatto che le spazzole e gli spazzolini che utilizzeremo per lavare la bicicletta siano dotati di setole morbide, che non danneggino la vernice della bicicletta e i vari componenti.

Il pignone della ruota posteriore, che avremo staccato e sarà dunque senza catena, si può tranquillamente lavare con l’uso di uno spazzolino così come la catena potrà essere pulita con appositi pulisci catena che si trovano in commercio oppure con uno spazzolino e molta pazienza.

Anche le varie parti del cambio possono essere pulite facilmente con uno spazzolino, nel momento in cui la catena non è montata.

Dopo avere lavato la bicicletta e averla risciacquato con acqua si deve provvedere alla sua asciugatura, va utilizzato un panno pulito, che è preferibile, come dicevano, all’uso del compressore.

Infine, le parti meccaniche della bicicletta vanno nuovamente lubrificate, si trovano in commercio appositi lubrificanti, che variano anche in dipendenza delle condizioni climatiche. Risulta essere importante scegliere il lubrificante giusto, in base al periodo dell’anno.

Infine, per il telaio, è possibile passare un prodotto apposito per lucidarlo, anche in questo caso meglio affidarsi agli appositi prodotti che si trovano nei negozi specializzati. Ovviamente non si devono lucidare le parti meccaniche della bicicletta, così come parti critiche quali i pattini dei freni, la sella e le coperture.

Durante tutte le operazioni di pulizia della bicicletta avrete modo, inoltre, di controllare che i vari componenti siano perfettamente funzionanti e non danneggiati. Avrete modo di controllare la presenza di componenti usurati, ed eventualmente effettuarne la sostituzione.

Comments on this entry are closed.